Elezioni amministrative 2014: Mornico nel cuore.Simbolo2014 web

IL 25 maggio VOTA LEGA NORD - MORNICO AL SERIO. LEGGI IL NOSTRO PROGRAMMA ELETTORALE ONLINE oppure SCARICALO

Opere pubbliche, viabilità e urbanistica

Lo Stato s’indebita e non riesce più a fare opere? Noi faremo altre opere senza fare debiti!

Negli ultimi dieci anni abbiamo realizzato opere per più di 10 milioni di euro senza contrarre debiti: un risultato straordinario che ha cambiato il volto del nostro paese.

Negli anni a venire però sarà molto difficile reperire le risorse necessarie per realizzare tutto ciò che vorremmo perché la crisi economica e i vincoli imposti dallo Stato con il "Patto di Stabilità" limiteranno fortemente gli investimenti.

Ciò nonostante, noi non ci fermeremo e quello che proponiamo è una serie d'interventi utili e realizzabili.

Opere imminenti

Con le risorse economiche già a disposizione metteremo da subito in cantiere:

  • nuovo ingresso al paese da Via Bergamo, con rifacimento del marciapiede dal Cimitero verso la località "Baraccone", formazione di pista ciclopedonale e aree attrezzate;
  • riqualificazione del marciapiede di via Mazzini;
  • sostituzione della passerella pedonale esistente sul torrente Zerra;
  • avvio della sistemazione dei campi del Cimitero;
  • acquisto di un nuovo mezzo operativo;
  • rifacimento della staccionata del plesso scolastico.

Opere future

Dal 2015 in poi realizzeremo:

  • riqualificazione di via IV Novembre, del cortile interno del Palazzo comunale e del parco Perini, con rinnovata viabilità, pavimentazione, aree verdi e creazione di una zona coperta, a completamento del progetto avviato con il centro storico;
  • rifacimento dei viali interni del Cimitero in ottemperanza al Piano Regolatore Cimiteriale;
  • nido in famiglia: acquisiremo un immobile e lo daremo in gestione ai mornicesi che avranno le qualifiche necessarie per operare in questo settore;
  • rifacimento dell'illuminazione pubblica: adeguamento degli impianti obsoleti e sostituzione dei i corpi illuminanti con nuovi del tipo "a led";
  • completamento della rete gas metano e rete fognaria (Via Bergamo - Via Dossi - Zona Oratorio);
  • posa di impianti solari termici sugli edifici pubblici (ad es. centro sportivo).

Il "libro dei sogni"...

Tante altre sono le opere che vorremmo realizzare: parliamo del recupero della “Cascina Castello”, di un nuovo ponte sullo Zerra con nuova viabilità su Via Indipendenza, di una centrale a biomasse e un sistema di teleriscaldamento per ridurre la bolletta energetica dei cittadini, della costruzione di una nuova scuola media e altro ancora. Opere costose e di “ampio respiro” oggi possibili solo grazie ad un intervento privato, ad una vera ripresa economica e all’eliminazione del Patto di Stabilità.

Urbanistica

Per quanto concerne l'urbanistica, daremo priorità al recupero del patrimonio edilizio esistente a partire dal centro storico, limitando le espansioni delle aree periferiche residenziali e industriali, operando sempre e comunque affinché ogni trasformazione sia a vantaggio dell'intera comunità. Per questo abbiamo approvato un P.G.T. "a misura d'uomo": il territorio è una risorsa preziosa, da tutelare e valorizzare, e questo è ciò che continueremo a fare.